01/09/2024 - 09:00
dal 01 settembre 2024
al 07 settembre 2024

MUSE

BIOMODD [TTO15]

Installazione & Roundtable | Prima nazionale | Site specific

Dopo aver viaggiato per più di 20 Paesi nel mondo, Biomodd arriva per la prima volta in Italia cercando nuove relazioni tra natura e tecnologia.

Dal 2007, il progetto d’arte collaborativa e comunitaria si muove tra diverse culture del mondo e si relaziona con le comunità locali per la creazione di installazioni artistiche interattive. Nel corso di un workshop di quattro giorni, i e le partecipanti creeranno insieme un sistema sperimentale in cui computer riciclati ed ecosistemi viventi coesistono e si rafforzano reciprocamente.

Il pubblico potrà assistere al processo e prendere parte mettendo in discussione le proprie idee di ecologia, progresso e futuro tecnologico. Dal workshop prende vita un’opera che rimarrà esposta negli spazi del MUSE, con la quale il pubblico potrà interagire giocando con i videogame sui computer che “vivranno” grazie agli organismi viventi.

Programma
  • 19 giugno - apertura iscrizioni per partecipare al workshop

  • 31 luglio - deadline per iscrizioni

  • 28, 29, 30, 31 agosto - laboratorio comunitario negli spazi del museo (aperto al pubblico)

  • domenica 1 settembre, ore 11 - opening

  • domenica 1 settembre, ore 11.30 - BREAKING BOUNDARIES: Ripensare l’arte, la tecnologia e la sostenibilità per il futuro

  • 1-7 settembre - mostra interattiva dell’installazione

Concept SEADS (Space Ecologies Art and Design)
Artisti partecipanti Amy Holt e Diego Maranan
Paesi Regno Unito, Filippine
In collaborazione con MUSE – Museo delle Scienze di Trento


Il progetto fa parte di Asia-Europe Cultural Festival 2024, organizzato da ASEF con il finanziamento dell’Unione Europea.

BREAKING BOUNDARIES: ripensare l’arte, la tecnologia e la sostenibilità per il futuro

Come possono l'arte, la tecnologia e l’attivismo ecologista contribuire a immaginare un futuro che dia priorità all'equità sociale, alla diversità culturale e alla resilienza ecologica?

In un mondo in continua evoluzione, definito dalla pressante sfida globale del cambiamento climatico e della sostenibilità ambientale, l'intersezione tra arte, tecnologia e difesa dell'ambiente è diventata sempre più vitale. Questa tavola rotonda riunirà voci di spicco nel campo dell'arte, della tecnologia e della scienza per approfondire ricerche critiche, sperimentazioni pratiche e modelli alternativi per un futuro sostenibile, in particolare attraverso la lente prospettica del Sud del mondo.

Un dialogo dinamico, che sfidi le teorie dominanti e amplifichi le pratiche del patrimonio e i sistemi di conoscenza indigeni, nell’intento di ispirare un'azione collettiva verso un futuro più inclusivo, equo e sostenibile. I partecipanti avranno l'opportunità di confrontarsi direttamente con i relatori e le relatrici e di visitare l'installazione interattiva BIOMODD [TTO15] al MUSE.

Intervengono

  • Pietro Marullo, artista impegnato nei campi di tecnologia e ambiente

  • Diego Maranan, artista, designer e ricercatore transdisciplinare

  • Amy Holt, bioscienziata e artista

Modera Valentina Riccardi, Direttrice del Dipartimento Cultura, ASEF
Paesi Italia, Filippine, Regno Unito
In collaborazione con MUSE Museo delle Scienze di Trento

I biglietti saranno disponibili a breve.


Il progetto fa parte di Asia-Europe Cultural Festival 2024, organizzato da ASEF con il sostegno finanziario dell'Unione Europea.