torna indietro
2021
 

NOBODY NOBODY NOBODY

 
 
Performance e ricerca laboratoriale si uniscono in NOBODY NOBODY NOBODY. It’s ok not to be ok, l'articolato progetto di Daniele Ninarello già ospite nella sua versione spettacolare all'edizione 2021 di Oriente Occidente Dance Festival

Il sottotitolo Appunti, celebrazione e proteste di un corpo vulnerabile 
ne racconta i contenuti, tradotti in un assolo e in un progetto di residenza artistica che Ninarello condividerà con studenti e studentesse di tre scuole superiori di Trento: il Liceo scientifico Da Vinci, l’Istituto coreutico Bonporti e l’Istituto Antonio Rosmini. A dare il via al progetto una serata pubblica, in programma il prossimo 17 dicembre, alle 20.30, che porta la performance al teatro Sanbàpolis di Trento, grazie alla collaborazione con il Centro Santa Chiara.

La ricerca artistica diventa in questo caso azione di protesta contro il bullismo e la mascolinità tossica e nasce da pratiche solitarie e meditative sviluppate da Ninarello nel corso dei primi mesi di lockdown, che ha costretto i corpi al distanziamento e alla solitudine. Le pratiche vogliono essere un allenamento all’esposizione della propria vulnerabilità come condizione attraverso cui agire la propria rivoluzione.

Voce, chitarra elettrica, movimento si uniscono per condividere la volontà di aprire un varco nelle fragilità di tutti e tutte.  

Saranno coinvolti direttamente gli studenti dei tre licei di Trento, che guidati dal coreografo Daniele Ninarello e dalla sociologa Mariella Popolla, si avvicineranno alla pratica artistica come strumento di rivolta. 

Per acquistare il biglietto clicca qui!