torna indietro
2020
 

Genealogia: Esercizi per la distanza

 
Open call per ciclo di appuntamenti online nel mese di luglio, workshop nel mese di agosto, restituzione pubblica durante il 40° Oriente Occidente Dance Festival
La coreografa Luna Cenere e la Compagnia Körper cercano danzatori, amatori, amanti e appassionati della danza e della scena per un laboratorio finalizzato alla realizzazione dello spettacolo Genealogia_Time specific, creazione della coreografa che debutterà al prossimo Oriente Occidente Dance Festival.

Il laboratorio è gratuito si inserisce nel ciclo di ricerca del progetto Genealogia, in  coproduzione con Oriente Occidente e prevede:
- una prima parte on line sulla piattaforma Zoom, tutti i martedì e i giovedì a partire dal 14 luglio dalle 17 alle 19 (6 incontri complessivi)
- workshop a Rovereto negli spazi del CID - Centro Internazionale della Danza e nella location dove andrà in scena lo spettacolo a partire dal 19 agosto per 15 giorni
- doppia replica della performance il 5 e 6 settembre 2020 alle ore 18 all'interno del programma del 40° Oriente Occidente Dance Festival.


Il concept di questo progetto dimora nel suo titolo: GENEA da ‘γενος (“ghenos”), traducibile con “genere”, “parentela”, “stirpe” e LOGIA da ‘λoγος (logos’) che equivale a discorso, racconto ma anche studio, ragionamento.  In accordo con Nietzsche, il metodo genealogico consiste nella ricostruzione della genesi del pensiero umano ma, sopratutto, della morale. Non è da intendere solo come lo smascheramento degli errori e delle illusioni di cui è vittima l’umanità ma anche come ricostruzione del percorso compiuto da essa nella storia. In un momento come quello che stiamo vivendo attualmente, la riflessione sul nostro percorso, sulle -logie e sulle pratiche si nutre dell’attualità. In questo tempo i corpi sono chiamati ad agire e a loro volta a farsi manifesto del pensiero che oggi li muove. Trovare e adottare nuove strategie poetiche frutto di una pratica fisica ma anche di un allenamento dello sguardo e dell’ascolto è il compito assegnato ai praticanti del corpo. 

Il laboratorio si propone l'obiettivo di declinare alcune di queste pratiche. Mettere al centro dell'indagine lo spazio abitato da ognun* (il corpo) e lo spazio tra ognun* di noi. Osservare le posture adottabili, i gesti che compongono il nostro abitare oggi e il senso di comunità. 


Per candidarsi è necessario inviare una mail entro il 3 luglio all’indirizzo: cid@centrodelladanza.it specificando nell’oggetto della mail: Nome_Cognome_LunaCenere.

Andrà inviata una presentazione nella quale si specificano il comune di residenza, le motivazioni che muovono alla partecipazione al progetto ed eventuali precedenti esperienze nell'ambito dello spettacolo. 

Il numero massimo è di 30 partecipanti. 
Se dovessero arrivare più candidature, la coreografa si prenderà la libertà di fare una selezione sulla base delle lettere motivazionali ricevute.


Per maggiori informazioni: cid@centrodelladanza.it

Luna Cenere è una danzatrice e autrice di origini napoletane. Dopo gli studi presso la SEAD, Salzburg Experimental Academy of Dance (Austria) ha partecipato alle creazioni di Anton Lacky (Anton Lacky Company/ Les Slovaks Collective) e Josef Frucek (Rootlessroot) e a festival internazionali come Il Festival Deltebre Danza, Impulstanz e la Biennale di Venezia. Nel 2014 ha lavorato con Simone Forti e Anton Lacky. Nel 2016 diventa membro della Compagnia Virgilio Sieni (Italia) in progetti come La Mer e Il Cantico dei Cantici. Autrice di Kokoro, spettacolo prodotto dalla Compagnia Korper con il sostegno della Compagnia Virgilio Sieni e dell’ex Asilo Filangieri di Napoli, progetto che fa parte della rete ANTICORPI XL, selezionato per AEROWAVES TWENTY18’, vincitore del Premio per la migliore coreografia del Solocoreografico 2017 e selezionato per la NID Platform 2019. Seguono poi Twin, presentato in anteprima al Festival FOG/Triennale di Milano e Pneumatika e Natural Gravitation_Tribute to Isadora Duncan. Insegnante certificata di danza contemporanea presso la SEAD, conduce laboratori di ricerca sul movimento e classi di improvvisazione. Attualmente vive tra l’Italia e il Belgio dedicandosi a pieno al suo lavoro di interprete e di autrice. Luna è Artista Associata del Festival Oriente Occidente per il biennio 2019/2020 e sostenuta dall’azione Residence XL per l’anno 2019. Nello stesso anno viene selezionata dal progetto Crossing the Sea e premiata come Talento emergente dal Premio Positano.


lunacenere.com