torna indietro
mar 19 nov
 

RICCARDO MENEGHINI TORNA AL CID

Continuano gli appuntamenti dedicati alla formazione al CID – Centro Internazionale della Danza di Rovereto. Il prossimo fine settimana – il 23 e 24 novembre – torna Riccardo Meneghini con un laboratorio di contact improvisation, la tecnica di danza che dai punti di contatto fisico dà origine a duetti improvvisati.

L’abilità di cadere, la leggerezza nell’essere sollevati, l’energia nel sollevare utilizzando il minimo sforzo, la reattività a ciò che capita dentro e fuori di noi, la sperimentazione attraverso il gioco: a volte la danza può essere metafora di un approccio alla vita. Lo è certamente la contact improvisation, una pratica di danza nella quale i punti di contatto fisico fra almeno due danzatori diventano l’inizio di una indagine della relazione e dello spazio attraverso movimenti improvvisati.

Proprio questo sarà al centro del workshop di contact improvisation guidato da Riccardo Meneghini, danzatore trentino ormai riconosciuto a livello internazionale, in programma al CID – Centro Internazionale della Danza i prossimi 23 e 24 novembre.

Danzatore, coreografo e insegnate, Meneghini torna al CID dopo alcuni anni di assenza. Cresciuto artisticamente in diverse scuole di danza di Trento, Riccardo prende il volo nel 2001 quando frequenta l’Accademia Isola Danza della Biennale di Venezia sotto la direzione artistica di Carolyn Carlson. Entra lo stesso anno a far parte di Transitions al Laban Centre di Londra conseguendo il diploma in Performance con merito nel 2002. Ha lavorato con coreografi come Carolyn Carlson, Russell Maliphant, Rui Horta, Didi Veldman, Janet Smith, con compagnie come lo Scottish Dance Theatre, il Balletto Teatro Torino, Arearea ed esibendosi in teatri importanti come il Bolshoi Theatre di Mosca, il Sadlers Well’s di Londra e il National Theatre de Chaillot di Parigi.

Oggi è coinvolto in progetti in Francia, Italia e Regno Unito. Impegnato in un tour dello spettacolo Crossroads to Synchronicity della compagnia di Carolyn Carlson, con lei sta realizzando in questo periodo anche un nuovo assolo.

Negli anni, parallelamente, Riccardo sviluppa una propria visione del movimento, utilizzando la contact improvisation nel processo creativo, per ricercare il movimento in profondità, rompendo schemi con l’intento di portare a galla originalità e autenticità.

Maggiori informazioni al sito centrodelladanza.it