torna indietro
ven 10 set
 

41° ORIENTE OCCIDENTE

Ultimo fine settimana di Oriente Occidente Dance Festival, che volge al termine di questa 41esima edizione. La giornata si apre con Juliette on the road di Loredana Parrella, con un doppio appuntamento alle 11 e alle 17. In prima serata, alle 20.30 al Teatro Zandonai, la prima nazionale di “Umwelt”, originario lavoro di Maguy Marin. Ultimo giorno invece per i “20 Di/Versi”. Per Linguaggi salgono sul palco Lillo Montalto Monella e Marta Rodriguez Martinez per toccare da vicino il tema dei migranti ambientali in Europa. L’intensa giornata si chiude alle 22 al Teatro alla Cartiera con l’ultimo pezzo di Pablo Girolami per IVONA.


Nata a Tolosa e regina da oltre quarant’anni di un personalissimo “teatrodanza”, Maguy Marin, di produzione in produzione, scombina carte e codici.  Il suo ritorno a Oriente Occidente – dove era stata nel 1981 con il capolavoro May B. – è con un lavoro storico mai presentato in Italia, Prix spécial della giuria del Sindacato della critica nel 2006 e vincitore di un Bessie Award nel 2008: Umwelt. Sul palco del Teatro Zandonai alle ore 20.30 di domani, sabato 11 settembre prenderà forma un luogo dotato di regole autonome dove un dispositivo di pannelli e specchi scandisce la vita ai nove interpreti. Così si dispiega sul palco un’estenuante passerella di normalità e di ricerca del possibile, dove i personaggi vengono spinti e ostacolati da un vento che soffia inesorabile. Si tratta di un lavoro sulla disfatta del mondo travolto dal consumismo che proietta una visione molteplice, martellante, dispersiva. Il tutto messo in risonanza dalla musica battente composta dal fedele collaboratore Denis Mariotte.
Dopo lo spettacolo al Teatro Zandonai, la serata di sabato continua al Teatro alla Cartiera, dove alle ore 22 Pablo Girolami propone la sua creazione Manbuhsona, progetto nato anche tra le sale di Oriente Occidente grazie a una residenza artistica, è pensato per cinque interpreti e nasce dallo studio del comportamento animale durante la parata nuziale. L’istintività di questo corteggiamento influenza Girolami nella costruzione di una fisicità incentrata sulla seduzione; indagine che però non si ferma al corteggiamento, inoltrandosi nel conflitto sociale e urbano che ne consegue.
Il programma della giornata di domani è arricchito dagli ultimi appuntamenti, alle 11 e alle 17, alla Sala Kennedy dell’Urban Center di Rovereto con 20 Di/Versi. Madrigali Contemporanei di Michela Lucenti e Balletto Civile, che chiudono il progetto della compagnia Balletto Civile con la comunità roveretana, registrando grande successo e approvazione sia dal pubblico che dalla critica.
Negli stessi orari, tra le strade della città e con partenza dalla Chiesa S. Osvaldo, Juliette on the road, un viaggio nelle sfumature dell’amore che W. Shakespeare ci ha lasciato in eredità, partendo dal tormento che prova Giulietta nel trovare di fronte a sé il suo Romeo esanime. La performance site specific è firmata Loredana Parrella per Twain physical dance theatre, compagnia di produzione di danza che nasce nel 2006.
La nuova conferenza della sezione Linguaggi è condotta da Lillo Montalto Monella e da Marta Rodriguez Martinez. Giornalista alla sede RAI del Friuli Venezia Giulia lui, giornalista e scrittrice spagnola in forza al canale di notizie internazionale Euronews lei, si sono incontrati proprio nella redazione di Euronews dove è nata l’inchiesta che sarà presentata domani alle ore 17.30 nella sala conferenze del Mart che raccoglie e presenta dati su come il cambiamento climatico renda sempre più devastanti e frequenti gli eventi in grado di radere al suolo interi centri abiti, producendo numeri molto alti di “migranti ambientali” in tutta Europa.