torna indietro
dom 6 set
 

ORIENTE OCCIDENTE 2020 | 40 DAI BALCONI E DALLE FINESTRE: LA DANZA ATTRAVERSA I QUARTIERI DELLA PERIFERIA DI ROVERETO

Nato appositamente per Rovereto in occasione del 40° Oriente Occidente, Perspectiva. Vedere attraverso è un progetto site specific frutto delle riflessioni da lockdown e sarà in scena domani lunedì 7 settembre alle 17.30 a Lizzanella (Rione Papa Giovanni XXIII) e alle 19.30 al Brione (Intercity, Viale Trento) e poi ancora martedì 8 settembre alle 17.30 a San Giorgio (via Europa) e alle 19.30 a Borgo Sacco (Fucine, Via Leonardo Da Vinci).

A dar vita al progetto, Azioni Fuori Posto, giovane collettivo nato tra Trento e Rovereto nel 2017, che nel nome, descrive gli intenti. “L’agire fuori contesto, fuori luogo” è infatti la loro mission e le loro performance multidisciplinari nascono in relazione al paesaggio e alle persone che lo abitano. Il gruppo, risultato dell’unione di pensiero e arte di Silvia Dezulian e Filippo Porro, danzatori e coreografi, e di Martina Dal Brollo, scultrice tecnologica coadiuvata da Gabriel Garcia, tecnico elettronico, mescola teatro, danza, musica, arte visiva e tecnologia, che diventano gli “strumenti” attraverso i quali Azioni Fuori Posto compone e incontra.

Tecnologia, danza e senso di comunità si fondono in questo lavoro nato nel periodo di isolamento pandemico in cui l’unica libertà di condivisione con il mondo esterno per le persone era l’affacciarsi alle finestre delle proprie case. Ma cosa determina l’essere cittadini? L’uscire dalla porta, condividere la Polis. Così Perspectiva prova a far rivivere l’esperienza di comunione della Polis, a distanza, nel tramite dell’arte. Abitando cortili interni o esterni di alcuni condomini dei quartieri Brione, San Giorgio, Lizzana e Sacco, nove performer proporranno la loro danza. Ciascuno dotato di una cuffia contenente la traccia musicale condivisa con gli altri danzatori e con chi deciderà di guardare dal proprio balcone: sintonizzati sulla stessa musica, per gustare un momento collettivo dalla propria personale prospettiva.

Partecipare è semplice: collegandosi al sito sanbaradio.it sarà possibile ascoltare la traccia audio che suonerà contemporaneamente nelle cuffie bluetooth dei performer. Poi basterà affacciarsi alla finestra e godersi lo spettacolo. Il progetto è realizzato in collaborazione con Itea.

Al Teatro Zandonai alle ore 20.30 in scena nuovamente Sonoma di Marcos Morau che colleziona due sold out: teatri pieni sia per oggi che per domani per l’artista catalano e la sua compagnia che tornano a Rovereto con un omaggio a Luis Buñuel.


PERSPECTIVA. VEDERE ATTRAVERSO
Filippo Porro e Silvia Dezulian
AZIONI FUORI POSTO
Ideazione Martina Dal Brollo, Silvia Dezulian e Filippo Porro
Danzatori Silvia Dezulian, Francesca Bertolini, Lucrezia Gabrieli, Luca Ghedini, Lorenzo
Morandini, Serena Pedrotti, Filippo Porro, Alice Raffaelli, Gloria Trolla
Artista visiva Martina Dal Brollo
Durata 20’


SONOMA
Marcos Morau
LA VERONAL
Ideazione e direzione artistica Marcos Morau
Coreografia Marcos Morau in collaborazione con i danzatori
Danzatori Lorena Nogal, Marina Rodríguez, Sau-Ching Wong, Ariadna Montfort, Núria Navarra, Àngela Boix, Laia Duran, Anna Hierro, Alba Barral
Testo El Conde de Torrefiel, La Tristura and Carmina S. Belda
Assistenti ripetitori Estela Merlos e Alba Barral
Consulenza artistica e drammaturgica Roberto Fratini
Assistente vocale Mònica Almirall
Direzione tecnica e disegno luce Bernat Jansà
Responsabile di palcoscenico, scene ed effetti speciali David Pascual
Disegno sonoro Juan Cristóbal Saavedra
Voce María Pardo
Design scene Bernat Jansà e David Pascual
Design costumi Silvia Delagneau
Sartoria Mª Carmen Soriano
Modisteria Nina Pawlowsky
Maschere Juan Serrano – Gadget Efectos Especiales
Creazione gigante Martí Doy
Scenografia Mirko Zeni
Produzione e logistica Cristina Goñi Adot
Direzione di produzione Juan Manuel Gil Galindo
Co-produzione Les Théâtres de la Ville de Luxembourg, Tanz im August/ HAU Hebbel am Ufer, Grec 2020 Festival de Barcelona – Institut de Cultura Ajuntament de Barcelona, Oriente Occidente Dance Festival, Theater Freiburg, Centro Cultural Conde Duque, Sadler’s Wells, Mercat de les Flors, Temporada Alta, Hessisches Staatsballett in Tanzplattform Rhein-Main
In collaborazione con Graner – Fàbriques de Creació and Teatre L’Artesà
Con il supporto di INAEM – Ministerio de Cultura y Deporte de España e ICEC – Departament de Cultura de la Generalitat de Catalunya
Durata 60’