torna indietro
mar 8 set
Giardino delle Sculture - Mart, Rovereto
19.00
 
Cristina Kristal Rizzo
Cristina Kristal Rizzo - Italia
 

Echoes - danze trasparenti

Gratuito su prenotazione





CREAZIONE SITE SPECIFIC
COPRODUZIONE ORIENTE OCCIDENTE DANCE FESTIVAL

‘Figlia’ del post modern americano, Cristina Kristal Rizzo dopo gli studi a New York, al Merce Cunningham Studio e con Trisha Brown, ha avviato la sua attività di performer e dancemaker a Firenze. Fondatrice dello storico gruppo dell’avanguardia italiana anni Novanta Kinkaleri, dal 2008 intraprende un percorso autonomo di produzione e sperimentazione: un alternarsi di progetti performativi in luoghi non convenzionali e lavori di ampio respiro coreografico come il riuscito dittico VN Serenade sulla Notte Trasfigurata di Schönberg e la Serenata in do maggiore di Tchaikovsky coprodotto dal LAC di Lugano.

Solista di magnetica presenza, il suo nome trova un posto d’onore nella rivisitazione di assoli storici come la leggendaria Morte del cigno della Pavlova con lei trasformatosi in Invisible Piece o nell’interpretazione, sempre in assolo, di partiture-simbolo come la stravinskiana Sagra della primavera.

Il suo ultimo progetto collettivo muove dall’indagine della pratica corporea del ‘toccare/toccarsi’, non intesa come esplorazione della contact improvisation, tecnica di movimento nata negli USA negli anni Settanta che Rizzo ben conosce, quanto nella potenzialità espressiva, emotiva e intima dell’azione. Il Covid con le sue imposizioni restrittive ha poi cambiato l’evoluzione del progetto. In Echoes danze trasparenti “il materico - spiega Cristina Rizzo - sonda la relazione possibile con l’invisibile, il vuoto”. “L’emergenza sanitaria mi ha imposto di approcciare il tema del toccare da un altro punto di vista. Tra fisico e simbolico, toccare l’altro significa toccare tutti i possibili altri, inclusa la propria persona, significa trasferire il gesto del toccare dentro la danza”.

Prendono dunque forma dall’impasse della mancanza di tocco, dalla semplicità del respiro, dal suo andamento di riempimento e svuotamento, salita e discesa queste nuove danze trasparenti pensate per il giardino delle sculture del Mart, “di per sé - commenta la coreografa - luogo connotato come contenitore di altre danze”.
Alla luce naturale dell’imbrunire, sull’erba, i corpi dei danzatori (tra cui c’è anche Cristina Rizzo) proveranno a materializzare l’idea del tocco in carnalità simboliche, materiche ma al limite dell’evanescenza.

 
Coreografia Cristina Kristal Rizzo
Danza Annamaria Ajmone, Jari Boldrini, Sara Sguotti, Kenji Paisley-Hortensia, Cristina Kristal Rizzo
Creative Producer Silvia Albanese
Produzione TIR Danza
Coproduzione Torinodanza festival / Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale nell’ambito del progetto “Corpo Links Cluster,” sostenuto dal Programma di Cooperazione PC INTERREG V-A Italia-Francia (ALCOTRA 2014-2020), MilanOltre festival, Oriente Occidente Dance Festival
Con il sostegno di Corniolo Art Platform, Azienda Speciale Palaexpo - Mattatoio | Progetto PrendersiCura, LFKs Collective - Campus Sup de Sub
Durata 30’


cristinarizzo.it



Crediti foto
 Silvio Palladino