torna indietro
2020
 

Pablo Girolami

 
Tra gennaio e febbraio 2020 ospiti al CID Pablo Girolami e Giacomo Todeschi per lo sviluppo da duetto a quintetto dello spettacolo dal titolo Manbuhsa.

Coinvolgendo artisti provenienti dalla Germania, dal Portogallo e dalla Spagna la prima creazione da artista indipendente di Pablo Girolami viene estesa ad una durata più ampia con un'evoluzione della coreografia.
Il concept della ricerca, riprende da una parte l’idea di esodo urbano e l’esplorazione di quella sensazione di insicurezza e di quel sentirsi ingabbiati dalla negatività latente dell’urbanizzazione. Da questo conflitto, si sviluppa una sensazione di fiducia che porta ad una relazione educativa, volta alla riflessione personale e alla scoperta di sé. Dall’altra i movimenti e alcuni elementi coreografici si rifanno ad alcune immagini del “corteggiamento animale”.
Se da una parte quindi c’è un’ispirazione dall’essenza del muoversi giornaliero e urbano dell’uomo, dall’altra viene ripresa la qualità del movimento istintivo e selvaggio degli animali.

Durante la residenza si è svolto un momento di sharing per critici e operator ed un workshop aperto ai ragazzi del Liceo Coreutico Bonporti di Trento.
Infine a conclusione della residenza, in collaborazione con MART Museo d’arte contemporanea di Trento e Rovereto e Centro Culturale S. Chiara all’interno della rassegna “Aperitivi in Danza” si è svolta all’interno del museo, una presentazione del lavoro aperta al pubblico con aperitivo informale a conclusione.

Pablo Girolami e Giacomo Todeschi sono stati selezionati per il 2020 da ResiDance XL: azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’Autore, coordinata da L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino e di cui anche CID e Festival Oriente Occidente fano parte. La rete sostiene la ricerca di coreografi e danzatori che desiderano vivere le residenze per riflettere e agire sui processi di creazione.


Foto e video di Giulia Lenzi