torna indietro
2020
 

Cristina Kristal Rizzo

 
Ospite nel mese di agosto e settembre Cristina Kristal Rizzo sviluppa a Rovereto un nuovo progetto collettivo che muove dall’indagine della pratica corporea del ‘toccare/toccarsi’, non intesa come esplorazione della contact improvisation, tecnica di movimento nata negli USA negli anni Settanta che Rizzo ben conosce, quanto nella potenzialità espressiva, emotiva e intima dell’azione.

Il Covid con le sue imposizioni restrittive ha poi cambiato l’evoluzione del progetto. Imponendo alla coreografa di approcciare il tema del toccare da un altro punto di vista. Tra fisico e simbolico, toccare l’altro significa toccare tutti i possibili altri, inclusa la propria persona, significa trasferire il gesto del toccare dentro la danza.
I corpi dei danzatori proveranno a materializzare l’idea del tocco in carnalità simboliche, materiche ma al limite dell’evanescenza.


Foto di Giulia Lenzi